martedì 27 marzo 2007

Edil Carinola S.p.A.

Gente, vi esortiamo a notare la mancanza di organizzazione con cui il nostro comune seguita a perseverare nello sviluppo di opere pubbliche, e la continua e perpetua presa in giro, nei confronti di noi cittadini, da parte dei “personaggi”del nostro consiglio comunale; i quali appaltano, opere che dovrebbero essere utili e di primaria esigenza, stravolgendole e riducendole a squallido fine del loro interesse, a ditte in odor di stampo camorristico. Queste ultime non fanno altro che ricoprire i nostri luoghi di ritrovo sotto una gettata di triste cemento - non un prato, non un po’ d’erba ( ma non da fumare), aiuole o cazzi vari – continuando a seguire criteri urbanistici anni ’70, del tipo colate di cemento a go-go, volte a rassicurare la gente di non abitare più in un triste paesello di campagna, ma in una piccola perla d’efficienza urbana in evoluzione. Ebbene questa evoluzione si è fermata, trasformandoci in un pallido riflesso di sclerotizzante periferia.
Con cadenza ciclica il comune continua a propinarci le stesse vecchie promesse di lavori pubblici su strutture in realtà mai finite (Villa comunale sita in Casanova) o deteriorate dal tempo e dalla mancata manutenzione ( Campanile sito nella Piazza Maggiore De Rosa di Casanova,) e altre. Infatti, recentemente sul Corriere di (sito in) Caserta è apparso un articolo in cui L’Assessore ai Lavori Pubblici affermava che il Comune aveva promosso uno stanziamento di fondi: corrispondenti tra le altre proposte a 395.000 € per il rifacimento della Piazza Alberata sita in Casanova ( pensiamo che dovrebbe essere la Villa comunale); 48.000 € per la ristrutturazione e messa in funzione del Campanile prospiciente Piazza Maggiore De rosa sito in Casanova. La priorità di messa in opera dei lavori menzionati è rispettivamente di 6 e 1, riferendosi ad una scala che va da un minimo di 1 ad un massimo di 10.(Siamo malignamente portati a pensare che il Campanile non sarà mai messo in funzione, sempre riguardo a quest’opera potremmo anche palesare il nostro malfidato dubbio sui criteri che danno la priorità, “ma il sonno è d’oro e non va disturbato”). E ora a noi cittadini non resta altro che aspettare l’ennesima impresa edile la cui sospetta natura celata sotto sfilze di prestanomi è già pronta, con ruspe affamate e armata di sogni di calcestruzzo, a distruggere colline e a costruire colate di incubi.
Comitato pro-Vele in Casanova

 
Design by Free WordPress Themes | Bloggerized by Lasantha - Premium Blogger Themes | Lady Gaga, Salman Khan