venerdì 30 novembre 2007

Ritornano alla carica

Ombre ciclopiche, poi subito piccolissime fino a scomparire, per poi riapparire sempre più spesso, sinistre, in gruppetti di interessati (fuori ad un bar, o nei nuovi contesti ecologici, particolarmente visibili ed aggregatori), tra fidati e ambigui chiacchieroni, che fanno riferimento a certuni rappresentanti della politica, così oscenamente concepita dalle nostre parti dai politici in primo piano. Ma meglio potremmo dire della politica così “bene-intesa” nelle nostre zone. Ombre che chiuse in una stanza farebbero paura perfino ad un Cicerone.

Forse ad un primo sguardo.

Intanto la campagna ecologica legata alla vicenda eco-balle non risparmia nessuno, tutti insieme o contro a combattere il nemico, che sia Pansa, che sia il sindaco, che sia il sindaco e De Franciscis insieme, che sia contro/insieme sindaco De Franciscis e sostenitori raccimola-voti di entrambi. Ma pure il popolo non è risparmiato, che manco dopo aver annusato la gravità dell’evento- o almeno non tutto nella sua dipendenza da scelte politiche presenti, passate e future- si libera dalla convinzione (per alcuni giustificata da interessi, per altri “ideologica”) che è sempre giusto che i nostri politici agiscano nella maniera anzidetta. Mannillo tra questi si è incamminato dall’inizio passando da istituzione a carbonaro, poi politico ed infine salvatore della patria (secondo alcuni, o forse solo uno, o forse neanche quello) con la convinzione che liberando il popolo casanovese dalla munnezza avrebbe alla fine ottenuto non solo la grazia - almeno in parte, perchè di tutto sarebbe impossibile- ma è convinto ahimè di un altra cosa, che alle prossime elezioni, se non guadagnerà altri consensi, almeno i suoi non li ha persi, lanciandosi, in maniera a dir poco malcelata, anche come possibile candidato a sindaco, visto che Marrese col suo voto allineato a quello di Di Biasio a Casanova non ci potrà più passare a chiedere un voto, figuriamoci un accordo. Forse. Poichè dopo aver assistito all’assurdo gioco “Il Ritardo” – ma ora è meglio parlare di sudditanza - dei consiglieri di maggioranza di Casanova, forse per Marrese ancora nulla è perduto. Può ancora sperare. Intanto si adopera con tutti gli uomini a disposizione.

Micco

 
Design by Free WordPress Themes | Bloggerized by Lasantha - Premium Blogger Themes | Lady Gaga, Salman Khan