mercoledì 23 gennaio 2008

Il paese dei balocchi


E’ trascorso quasi un mese da quando il commissario per l’emergenza rifiuti ha autorizzato (intimato anzi) tutti i comuni a dotarsi di una discarica di stoccaggio temporaneo. Il sindaco di Carinola insieme ai suoi più stretti fidati, ma soprattutto esperti collaboratori quali il vicesindaco nonché delegato all’ecologia e l’assessore alla sanità nonché alla cultura, subito si è attivato, il sito ufficiale di Carabottoli, allestito anni fa proprio dall’attuale sindaco con finanziamenti pubblici è stato dichiarato inidoneo, non si sa da chi. Si vocifera che se quel sito veniva dichiarato idoneo sicuramente il sindaco sarebbe stato dichiarato inidoneo a camminare in quella zona da quelli del posto. Hanno individuato la cava dismessa di via per Cascano, inagibile perché a un km abita un grande elettore. Allora hanno pensato al deposito dismesso dell’ENEL (via del carcere): niente da fare, ad un km ci sono le suore anch’esse grandi elettrici. Allora località via Appia, non idoneo, ad un km c’è parco Libellula, 70 voti sicuri. Allora che fare? Idea grandiosa: portiamo i rifiuti a Selleccola insieme a quelli che già ci stanno. Il comitato antidiscarica subito si mobilita e minaccia insurrezioni e blocchi stradali prendendo posizione all’ingresso della strada. Il vicesindaco per protesta si dimette , anzi minaccia di dimettersi se…….E’ mai possibile che non sapessero che meno di un mese fa il sito era stato dichiarato inagibile dall’ARPAC? Sì che lo sapevano ma sindaco e soci devono giocare con i sentimenti della gente, prima si indica il posto dopo si cancella facendo il favore a Tommaso, ad Antonio, alle suore e a tutti i casanovesi dichiarando ai giornali che Selleccola non è idoneo. Intanto i rifiuti hanno raggiunto il primo piano delle case. Non c’è problema, con un manifesto informano che per adesso non vi sono sintomi di epidemie, ergo i rifiuti possono restare in strada. E’ mai possibile che queste persone che sono così solerti quando devono dare un incarico, nominare o nominarsi in qualche ente, poi fanno il giro dei quattro cantoni per non decidere? L’augurio è che lo facciano deliberatamente, il sospetto però è che non siano capaci altrimenti non ci troveremmo in queste condizioni. Basta guardare i comuni limitrofi, nessuno si trova nella condizioni di Carinola: per trovarne uguali , bisogna andare nell’aversano o nelle periferie degradate di Napoli. Fortunatamente a Falciano c’è stata la svolta, in modo che almeno nella zona c’è chi fa compagnia nella schifezza. Come è possibile che il comune sia caduto così in basso ? Il comune di Carinola era il comune più civile della zona da secoli. Sede di baroni, sede vescovile, dove sono nati politici illustri, magistrati, professori universitari, filosofi, grandi studiosi e soprattutto abitato da persone oneste e pulite. Adesso si trova in mano a ad attori che cercano solo di fare fumo senza realizzare niente di concreto e adesso ci stanno togliendo anche il decoro omologandoci ai napoletani e coprendoci della stessa vergogna . Ma è possibile che in un comune così vasto con così pochi abitanti non si trovi un sito per lo stoccaggio dei rifiuti come ha fatto Sessa, Cellole, Francolise,? Se non sono capaci di organizzare la differenziata perché non chiedono aiuto al sindaco di Francolise che è una persona disponibile? No loro devono fare i giochetti, sono politici fini, il loro senso della vergogna non è comune a quello della maggioranza del popolo. Logicamente se leggono queste note sorridono perché loro sono furbi, pensano questo non sa che tra poco arriva San Gennaro e una volta fatta pulizia sarà tutto dimenticato fino alla prossima crisi. Loro sono sicuri che tutti dimenticheranno le barzellette e le nefandezze di cui si sono resi protagonisti , credono di prendere in giro tutti. Chissà, il giorno del giudizio è vicino, può darsi che qualcuno le prossime feste estive se le veda in ultima fila.


Belfagor


 
Design by Free WordPress Themes | Bloggerized by Lasantha - Premium Blogger Themes | Lady Gaga, Salman Khan