martedì 18 marzo 2008

Chiarimenti...


Noi del Quiquiri' cerchiamo di tenere la discussione libera e non censurata, e allo stesso tempo nei limiti della decenza, ma ci rendiamo conto che, specie in questo periodo di campagna elettorale, potrebbero sfuggire ai filtri del blog dei commenti che in qualche modo potrebbero far sentire offeso qualcuno. A questo scopo abbiamo creato gia' da qualche tempo un apposito form ANONIMO dove chi vuole ci puo' segnalare commenti ritenuti offensivi. Saremo piu' che veloci nel rivederli e eventualmente, rimuoverli.
Lo abbiamo fatto non per paura di azioni legali, che sinceramente ci fanno solo ridere, ma per togliere l'ultimo argomento da piazza a chi il Quiquiri da fastidio perche' lo fa sentire meno sicuro della sua impunita', e che cerca di denigrarlo sfruttando l'inconsapevolezza di alcune persone.
A tal proposito vorremmo informare il nostro assessore alla cultura, che a quanto pare su certe cose non e' molto acculturata, che il Quiquiri non e' responsabile per i risultati di ricerca di google ;-)

Reazione di un utente del Quiquiri :

Tra i tanti strumenti che l’informatica ha messo a disposizioni degli utenti c’è il blog, ma non tutti hanno capito che cos’è e quale uso se ne può fare.
Come recita l’enciclopedia on line Wikipedia, un blog è un luogo dove si può virtualmente stare insieme agli altri e dove si può esprimere LIBERAMENTE la propria opinione e il proprio pensiero, giusto o sbagliato che sia. Tramite un blog si viene a contatto con persone lontane fisicamente ma spesso vicine alle proprie idee e ai propri punti di vista, o anche ci si può confrontare con opinioni e punti di vista molto diversi dai propri che, comunque, sono sempre occasioni di crescita per tutti. Un blog può essere quindi un ottimo strumento per la circolazione delle idee, simili o contrastanti. Non tutti però sanno usarlo o vogliono usarlo nel modo giusto: spesso lo usano come strumento di offesa o cercano di usarlo per strumentalizzare gli altri per i propri fini soprattutto politici. Come sta avvenendo ai nostri blog in questo periodo di difficile campagna elettorale.
Personalmente, conoscendo l’uso di un blog e conoscendo la difficile e non sempre felice responsabilità del blogger, colui che il blog lo gestisce, vorrei spendere due parole in questa particolare circostanza.
Apprezzo il nostro amato, odiato e temuto blog IL QUIQUIRI che, pur rispettando la libera circolazione delle idee, ha messo a disposizione degli utenti un canale, attraverso cui, chi si sente offeso da un commento, può segnalarlo in MODO ANONIMO e chiederne la rimozione. Ma non sembra che venga molto usato.
E lo apprezzo ancora di più in questo momento politico in cui il blogger ha ‘scremato’ ben il 40% dei commenti e ha bloccato molti gravi commenti diretti alla persona del nostro parroco don Carlo, attirandosi l’ira e le minacce di chi questi commenti li aveva scritti.
C’ero in chiesa la domenica delle palme ed ho sentito quel che ha detto il parroco così duramente attaccato. Don Carlo ha solo:
letto la petizione popolare, PROPOSTA DAI GIOVANI di Casanova, contro la scellerata nuova gestione dei cimiteri
Non ha assolutamente difeso alcun politico, né di una lista né dell’altra.
Non ha assolutamente suggerito chi votare.
Forse gli amici che accusano il nostro parroco sono stati ingannati dal fatto che tale petizione è stata ARBITRARIAMENTE usata da un candidato sindaco per racimolare voti, mettendosi davanti al cimitero di Nocelleto e facendola firmare come se fosse una sua iniziativa. Questa è una meschina strumentalizzazione, sia dei giovani di Casanova che l’hanno proposta, sia del parroco che questi giovani li ha appoggiati nel loro schietto e sincero intento di difendere i diritti dei cittadini carinolesi.
Ancora una volta ci troviamo di fronte a degli abusi che fanno solo imbestialire le persone invece di aiutarle a fare una scelta. Ci si appropria di idee ed iniziative con l’ intento di guadagnare voti e consensi, incuranti di calpestare la dignità di giovani che si vedono sottrarre ciò che loro avevano organizzato con tanto entusiasmo e sacrificio.
E ancora una volta sorge spontanea la domanda: chi è veramente degno di rappresentare il popolo onesto e lavoratore?

Il grillo parlante


 
Design by Free WordPress Themes | Bloggerized by Lasantha - Premium Blogger Themes | Lady Gaga, Salman Khan