lunedì 3 marzo 2008

Io e i miei amici svedesi


Mi sveglio di buon ora e passo dai miei amici stranieri che soggiornano presso uno dei tanti agriturismi del comune. Quindi, ci rechiamo a far visita ai complessi archeologici minuziosamente curati e muniti di validissime guide che spiegano precisamente tutte le dinamiche storiche. Poi verso mezzogiorno, sempre con i miei amici svedesi, ci tuffiamo nella natura e dalla Grangelsa percorriamo i sentieri ecologici fatti dall’amministrazione e arriviamo fin su S. Martino dove pranziamo immersi nel verde

Scendiamo in tutta tranquillità, ci riposiamo un po’, e nel primo pomeriggio andiamo a Palazzo Novelli per visitare una mostra di arte contemporanea di un artista che qualche mese prima ha esposto alla Biennale di Venezia. Poi, prendiamo un caffé e passeggiamo tra i vicoli di Carinola scambiando qualche chiacchiera con i moltissimi giovani che da poco hanno finito il turno presso gli impianti di riciclaggio di vetro e plastica situati nell’area industriale di Carabottoli. Complessi che hanno evitato che molti giovani si recassero al nord o all’ estero per cercare lavoro proprio come i ragazzi che stanno lavorando negli agriturismi, nei laboratori artigianali, nelle cantine vinicole e così via. La sera, prima di cena, sempre insieme ai miei amici svedesi esterrefatti dalla bellezza e dalla funzionalità di Carinola, ci rechiamo presso l’ex carcere di Carinola oggi adibito a teatro comunale per assistere ad un rifacimento in chiave moderna della Locandiera di Goldoni. Un complesso meravigliosamente recuperato che ogni fine settimana accoglie spettatori da tutti i territori limitrofi e che dà soprattutto lavoro. Dopo lo spettacolo c’è l’imbarazzo della scelta, non sappiamo proprio a quale manifestazione partecipare, alla fine decidiamo di fare una scappata a Casanova dove si sta svolgendo la quarta edizione di “Casanova portoni aperti” una rassegna di musica, arte, balli e prodotti tipici. Il giorno seguente facciamo una visita al palazzetto dello sport a Nocelleto, giusto per tenersi in allenamento e poi tranquillamente facciamo qualche tuffo presso la piscina comunale. Che bello vivere a Carinola, un territorio che ha creduto nelle sue potenzialità e ha concretizzato tutto quello che la gente ha sempre sognato, un territorio pulito, pieno di cultura, immerso nella natura, un territorio dove tradizione e innovazione s’incontrano. Io amo Carinola, pensavo, quando ad un tratto mi sveglio esco di casa e vedo montagne di rifiuti, Mimi Palmieri che canta, tentativi di fare qualcosa di nuovo morti prima d’iniziare, giovani che non ci sono, politici senza scrupoli che sempre più grassi hanno totalmente il controllo su tutto. Subito realizzo che si è trattata di un’allucinazione e repentinamente chiamo i ricercatori che stanno lavorando sui danni della diossina e faccio presente che le esalazioni tossiche dell’immondizia bruciata oltre ai danni risaputi, provoca forti allucinazioni. Fatto ciò, furtivamente prendo un mucchio di spazzatura, l’accendo e a pieni polmoni respiro il fumo tossico ed ecco i miei amici svedesi, i percorsi archeologici e ecologici, le rassegne artistiche, il teatro comunale ecc ecc .
Depopa

 
Design by Free WordPress Themes | Bloggerized by Lasantha - Premium Blogger Themes | Lady Gaga, Salman Khan