sabato 21 giugno 2008

sproloquio alla pro loco

Da come abbiamo appurato dai manifesti affissi in questi giorni, la Pro Loco ha inaugurato la campagna iscrizioni che durerà all’incirca fino alla fine di luglio. La Pro Loco è una delle associazioni che più di tutte ha maggiori vantaggi e maggiori possibilità di ricevere sovvenzioni pubbliche che in teoria dovrebbero essere utilizzate per il rilancio del territorio in cui l’associazione risiede. A Carinola la Pro Loco da anni è in mano a gente che non sa neppure che cosa significa sviluppo territoriale ma allo stesso tempo conosce bene cosa significa sovvenzione.

Da anni l’associazione in questione è capeggiata da persone che non hanno fatto assolutamente nulla per il nostro territorio ma, nonostante ciò la Pro Loco carinolese rimane nell’albo regionale delle Pro Loco della Campania. La permanenza in questo albo regionale è possibile soltanto grazie ad un effettivo impegno sul territorio che annualmente deve essere dimostrato a chi di dovere. Solo così la Pro Loco può continuare a usufruire dei soldi dei contribuenti che dovrebbero servire, appunto, per la creazione di iniziative finalizzate alla promozione territoriale. Sorvoliamo sul fatto che l’associazione in questione usufruisce a costo zero di uno dei locali di Palazzo Novelli, mai utilizzato come sportello informazioni turistico secondo gli accordi fatti con la passata amministrazione, sorvoliamo anche sul direttivo il quale è composto da persone morte da anni, ma non possiamo sorvolare su come sia possibile che la Pro Loco di Carinola rimanga nell’albo regionale senza aver fatto nulla in questi anni. A questo punto le ipotesi sono due: o l’associazione ha lavorato in maniera così silenziosa che nessuno si è accorto del lavoro fatto, oppure non sappiamo chi ha fatto in modo che soltanto sulla carte vi fossero annoverato le iniziative cui dovrebbe concentrarsi la struttura associativa. Ma lasciamo perdere, e pensiamo ciò che conta: finalmente la Pro Loco apre le porte ai cittadini per rinnovare una struttura importantissima che a Carinola invece è in letargo da anni. Oggi chi veramente vuole impegnarsi sul territorio può e deve farlo grazie anche alle possibilità che una struttura come la Pro Loco possiede. E’ tempo che queste persone si tolgano di mezzo lasciando il posto a coloro che hanno idee, progetti costruttivi per il nostro territorio. Persone che fanno non che scrivono. Persone che usino le sovvenzione in maniera da poter veramente valorizzare il territorio meritando la permanenza nell’albo regionale. Persone che non lascino vuoto uno spazio concesso a costo zero e che non inventino iniziative solo sulla carta. Quindi a tutti i giovani che veramente hanno qualcosa da dire e soprattutto da fare iscrivetevi nella Pro. Loco e mandiamo in pensione queste persone oggettivamente inette per ciò che fino ad ora hanno dimostrato con il non fare.

 
Design by Free WordPress Themes | Bloggerized by Lasantha - Premium Blogger Themes | Lady Gaga, Salman Khan