venerdì 2 gennaio 2009

Buon 3009 a tutti

Oggi, primo gennaio 3009, festeggiamo l’arrivo del nuovo anno scambiandoci  i sempiterni auguri di un anno migliore del precedente, di prosperità e pace.
Sono trascorsi ormai quaranta anni dall’ultimo conflitto mondiale e, fortunatamente, stiamo vivendo un periodo storico abbastanza tranquillo dopo i lutti e le distruzioni causate dalla guerra.
Lo stato guida del mondo amministra le sorti del mondo con giustizia e lungimiranza, sedando con la forza eventuali tensioni e nello stesso tempo elargendo aiuti umanitari per i popoli bisognosi.  
La Cina, uscita vittoriosa dal conflitto mondiale, è il baluardo della democrazia e la esporta in tutto il mondo, con tutti i mezzi, bombardamenti compresi. L’alleanza militare e politica con l’Iran e l’India, nonché la circospetta neutralità della Russia e del Giappone,  che hanno permesso la sconfitta della coalizione dei paesi occidentali,  si e’ concretizzata con la creazione di un immenso  esercito comune, che difende e  impone  la democrazia in  tutto il mondo.
Allo scoppio del conflitto, si era temuto per la distruzione totale della terra a causa delle migliaia di bombe atomiche stipate negli arsenali di tutte le nazioni. Fortunatamente ciò non è avvenuto, anche grazie alla  bravura degli strateghi cinesi coadiuvati dai loro scienziati. Il segreto e la chiave del successo fu un piccolo strumento chiamato "immobilizzatore", che permette di neutralizzare tutti i congegni elettrici ed elettronici. Il lungo raggio di azione dell’apparecchiatura fu un tragico inconveniente per gli occidentali, abituati ormai alla guerra “virtuale” basata sui computer, alla quale i soldati prendevano parte comodamente seduti ad una console di gioco...  ma non per i cinesi e gli islamici, i quali erano presenti in misura massiccia in tutto il mondo. Durante i decenni precedenti avevano invaso,silenziosamente e incessantemente tutto il mondo, così che ad un ordine prestabilito bloccarono tutti i mezzi degli avversari. A quel punto fu un giochetto per l’alleanza orientale distruggere tutte le basi e i mezzi del nemico fermi a terra e, in meno di un anno, occuparono tutto l’occidente.
I presidenti e i re delle potenze occidentali, insieme ai ministri e i generali, furono imprigionati e giudicati. Furono sottoposti a regolari processi pubblici in tribunali indipendenti e difesi da avvocati di fama.  Il tribunale li riconobbe tutti colpevoli di crimini contro l’umanità, condannandoli all’impiccagione. Fu impiccato prima i presidente degli Stati Uniti, seguito dal re della Gran Bretagna e il suo primo ministro, poi quelli di  Germania, Francia, Spagna, Belgio e altri capi di staterelli minori che si erano uniti a questi. Unica eccezione fu fatta per i governanti italiani, condannati solo ad alcuni anni di carcere in quanto a  pochi giorni dalla conclusione del conflitto avevano cambiato alleanza schierandosi con la Cina (molti di loro avevano anche cambiato religione).
Purtroppo, nonostante la democrazia portata loro col sangue di molti cinesi, alcuni terroristi sono ancora attivi ed attentano alla pace organizzando attacchi e manifestazioni. Spesso lanciano bottiglie incendiarie contro i carri armati, che sono costretti a mitragliarli e distruggere le loro case; lanciano pietre contro i soldati, che sono costretti a falciarli.  Proprio pochi giorni fa, in alcune zone di Israele hanno costruito dei mortai con cui lanciano razzi che arrivano fino a dieci km, per cui l’aviazione è stata costretta a bombardare eliminando un migliaio di terroristi.
Auguriamoci che il nuovo anno porti a più miti consigli questi fanatici o che il nostro glorioso esercito democratico decida di eliminarli tutti in modo da garantire la pace e del mondo.
Mai nei secoli una democrazia ha garantito la libertà dei popoli come questa: unico neo sono i programmi televisivi. Ogni giorno qualche canale trasmette avvenimenti di un millennio fa, che sembrano costruite dalla propaganda governativa. Ogni giorno mostrano bombardamenti sui civili di Bagdad, di Beirut, massacri nei villaggi e nei campi profughi palestinesi, l’eccidio di migliaia di bambini. Spesso fanno vedere un grande campo di concentramento con più di due milioni di persone chiuse dentro, circondato da carri armati e centinaia tra aerei ed elicotteri e navi che li bombardano. Molti dei miei compatrioti non credono a quei filmati, in quanto pensano che le autorità militari, civili e religiose sarebbero sicuro intervenute per impedire quelle atrocità. Si, probabilmente si tratta solo di propaganda. Bisogna farsene una ragione, ogni democrazia ha qualche sfasatura, anche questa bellissima del 3009.
Le RoI


 
Design by Free WordPress Themes | Bloggerized by Lasantha - Premium Blogger Themes | Lady Gaga, Salman Khan