lunedì 5 gennaio 2009

Invidia o Perfidia

Uno strano foglietto passa di mano in mano in questi giorni, destando la curiosità e anche il disgusto nelle persone. Vi si racconta un’astrusa favoletta fatta di topini, topine, micette miao miao, pastorelli e pecorelle, sartine e crispelle…. sulla falsa riga di questo blog a cui ha cercato di rubare lo stile.

Molti hanno infatti pensato che fosse fotocopia di qualche articolo pubblicato sul Quiquiri e subito hanno puntato il dito, additando come colpevole un blog che non c’entra proprio niente.

Invece le signore e signorine (donne sono!) non si sono servite del mezzo mediatico per gettare il proprio veleno sulla vittima, o meglio, le vittime, ma hanno fatto tutto da sé.

Come ratti paurosi e prudenti si sono mosse di notte, con circospezione e, camminando sotto sotto i muri, hanno distribuito il proprio capolavoro di perfidia… O invidia?

Ancora una volta la commissione festa, composta di molte donne, è fatta bersaglio di tante accuse gratuite che fanno un po’ stizzire.

Ah le donne! Quando si accorgono che le altre possono diventare potenziali rivali in qualche cosa, non risparmiano colpi e, da tenere fatine, si trasformano in terribili janare!

Personalmente, vedo in questa commissione, persone che lavorano e si impegnano molto per la buona riuscita della festa; se poi ogni tanto si concedono una pausa mangereccia per ritemprarsi dalla fatica, non ci vedo assolutamente nulla di male.

Ma il maligno mette radici nell’animo femminile.

Evidentemente chi accusa pensa di poter fare meglio e gioca tutte le carte per creare problemi all’attuale commissione. Siamo sicuri che, qualora entrassero in gioco loro, troverebbero tutte le porte aperte? Bah!

Da questa bagarre paesana, anche divertente se vogliamo, non posso fare a meno di trarre una riflessione. Tolto l’aspetto religioso, non sono mai stato un fanatico delle feste patronali, ma tutto questo me le fa apprezzare ancora meno.

Non credo che la nostra Protettrice abbia bisogno di feste come noi le intendiamo; ancor meno ha bisogno di questi sentimenti che animano la festa a Lei dedicata.

Le nostre cattiverie trasferiamole in altri campi, in politica magari (o è proprio quella che si nasconde sotto un velo di religiosità?), ma lasciamo al sacro almeno una parvenza di rispetto.

Cri Cri

 
Design by Free WordPress Themes | Bloggerized by Lasantha - Premium Blogger Themes | Lady Gaga, Salman Khan