martedì 21 aprile 2009

Processi mediatici


Gira voce … che il maxi processo Cassiopea contro politici e imprenditori che hanno avvelenato la Campania e chissà che altro.., stia per andare in prescrizione perché non si riesce a fare neanche l’udienza preliminare. Chissà perché?....

Nonostante i vari Gomorra, Biutiful Cauntri ecc., che hanno denunciato al mondo intero, quello che le ecomafie hanno combinato in Campania, adesso tutti i riflettori sembrano spegnersi (ammesso che si siano mai accesi) intorno al problema.

I mezzi mediatici italiani sono giustamente più interessati a lasciare spazio alla cronaca quotidiana dei vari processi Chiara Poggi, Meredith Kercher, o caso Englaro… cose che si ci riguardano un po’ ma che sicuramente non coinvolgono un intera regione come il caso del processo Cassiopea.

E non è possibile, con tutto il rispetto per i morti, che quasi tutti i giorni si è costretti a sentire se Amanda ha fatto l’occhiolino a Raffaele, oppure se la bici di Stasi aveva la ruota sgonfia o che Silvio è si è fatto un lifting, o che le vignette ledono la morale… Le vignette??!! Ma la satira è nata proprio per questo e ci scusino se loro non sono capaci di usarla ..ma la satira è la risultante diretta di una cultura un pochino più alta del 1.65 m di certe persone…

Dicevo non è possibile che non c’è un cazzo di tg nazionale che parli di un processo cosi importante.

E non è possibile che noi come Campani non ci indigniamo per questo e per quello che è stato.

Non è possibile che continuiamo a farci prendere per il culo da queste rispettabili persone.

Se il processo va in prescrizione è come se il reato non fosse mai esistito.. e come dire non ci sarà bisogno neanche per una eventuale bonifica… Sveglia gente.

TrIpp

 
Design by Free WordPress Themes | Bloggerized by Lasantha - Premium Blogger Themes | Lady Gaga, Salman Khan