giovedì 17 settembre 2009

Impressioni di Settembre



La costituzione del gruppo del PDL in seno al consiglio comunale segna la fine della civica insieme per cambiare. Invero non ce n'era proprio alcun bisogno, come giustamente stigmatizzato dal sindaco in carica. Ma poche sono le cose che accadono per caso, e anche questo lo sa bene il sindaco. E' un messaggio chiaro e preciso che vuole limitare l'autonomia del Sindaco e mettere in evidenza che la sua posizione, di uomo storicamente di sinistra, è isolata in un'amministrazione di destra. Le avvisaglie già c'erano state ed erano culminate nella differenziazione avvenuta in seno alla giunta, prima del rimpasto d'Agosto, sulla spinosa vicenda dei vigilini. L'amministrazione procede tra grandi e piccole incertezze, ma procede. E...state a Carinola ha animato la calda estate 2009, ma pare che anch'essa sia priva in gran parte di copertura finanziaria (vigilino bis?). Ciò significa, in sostanza, che anni passeranno prima che gli organizzatori vedano evasi gli impegni assunti nei loro
 confronti. Gli scavi di Foro Popilio sono stati per il momento abbandonati e della vicenda dei cimiteri non se ne parla proprio più. L'opposizione che era in stand-by ora riprende vigore perchè intravede nella difficoltà palesatasi all'interno della maggioranza una possibilità per andare ad un voto anticipato. E’ Ripresa la corte serrata al Sindaco per convincerlo a dichiarare la fine dell'esperienza con la PDL. Il tutto rafforzato da bordate per allargare la crepa all'interno dell'amministrazione, attività quest’ultima affidata al capogruppo del PD, silenzioso ma abile politico di lungo corso. Il PD cerca di recuperare una pedina importante e sembra disposto anche a offrire una congrua ricompensa perché l’operazione vada in porto (forse una candidatura alla provincia?). Il coordinatore del PD e lo stesso ex sindaco sarebbero impegnati nelle operazioni di avvicinamento e di sdoganamento del sindaco, e qualcuno già ingrassa il vitello per festeggiare il suo ritorno.  Intanto
 c’è già il futuro candidato sindaco della PDL. E’ il dott. De Risi che senza dirlo esplicitamente lo lascia intendere questa mattina  sul Corriere in una lunga intervista in cui parla del suo “cambio di visione”: da uomo di sinistra (sempre pronto a criticare i rappresentanti della sinistra) a iscritto  della PDL. Tutti hanno diritto di poter sognare quello che vorrebbero si verificasse, anche il dott. De Risi. Auguri di cuore!

anonimo via web 

 
Design by Free WordPress Themes | Bloggerized by Lasantha - Premium Blogger Themes | Lady Gaga, Salman Khan