mercoledì 3 marzo 2010

Cadere di lato

Grandi trasmissioni, piccole trasmissioni, grandi e piccoli ascolti. Cambiano le relazioni tra le persone e ciò che per tv, per i giornali, si vede ogni giorno; la gente, quella che non vuole guadagnare nulla dalle proprie idee, ma che vorrebbe solo vedere un po’ di decenza, scivola al di fuori delle dinamiche dei giorni d’oggi. In tutti quegli ormai strani esseri che sono poi le ultime persone rimaste normali al giorno d’oggi, si nasconde un senso di angoscia, un’impazienza che tarda ad esplodere. Una rivoluzione è ormai alle porte. Le menzogne, il non valer nulla come persona ma valere molto come gruppo al cui capo c’è sempre e di sicuro un delinquente sta per cadere e la gente lo percepisce. C’è da spiegarsi solo come incanalare questa grande forza verso un unico punto, verso una meta che sia possibile e voluta. Loro, i nostri padroni di oggi, o almeno quella gentaglia che pensa di comandare su tutto, sono troppo ignoranti, troppo antiquati, troppo vecchi e comunque vecchi d’animo e mente per capire quello che succede al di fuori delle loro sporche dinamiche. Stanno per cadere, il loro momento arriverà e dopo ciò ci sarà caos.. ma non per sempre, la confusione genererà nuove idee e le idee sono la base di quello a cui aspiriamo, che non è null’altro che un po’ di tranquillità; lo sfruttamento di ciò che possiamo fare, di ciò che siamo in grado di produrre al di fuori delle proiezioni di profitto. Oggi i nostri innumerevoli padroni tentano ogni giorno di proporzionarci qualche nuova menzogna, qualche nuovo raggiro per poter perseguire quello che è il loro sogno, sentirsi potenti, sentirsi forti.. forse perché a letto non hanno molte soddisfazioni, di fatto hanno bisogno di pubblicizzare la loro virilità in tv. Ed ogni scusa è un buon motivo per annichilire sempre di più il popolo ormai sovrano solo di se stesso, ma individualmente, con individui che vagano cercando il proprio io sommersi da problemi e vagando alla periferia di se stessi. Oggi l’uomo non vale più nulla, è stato svenduto all’immagine di se stesso e attraverso uno specchio multiforme si rivede diverso, bello, abbronzato, pieno d’ori e di fasti. Si è perso ciò che vuol dire uomo, i sensi(non animali), le emozioni, i sentimenti, il sentirsi bene per il bene altrui, il sentirsi bene per il bene proprio relazionato a ciò che hai di fronte. Avere mille euro dinanzi ad un poveraccio non dovrebbe far sentire meglio e ancora meglio, ma male o almeno, un pochino male. E invece nulla, mangiare da un trogolo sempre imbandito; ridere e bivaccare sulle spoglie di chi è perito, per cosa? Per nulla. Chi leggerà queste parole non capirà forse nulla, ma chi ancora ha gli occhi di umano e non dell’animale che ha invaso ormai i nostri territori le nostre popolazioni, quello capirà ciò che voglio dire. Oggi questi quattro delinquenti che si propongono di decidere per noi, devono essere deposti, non c’è più tempo per altre riflessioni, chi teme la rappresaglia non è altro che un potenziale delinquente come loro. Non può essere necessario il secondo milione, non è necessaria la quarta portata, quando mille altri non hanno avuto ancora la prima. Prima o poi i poveri, i più deboli, quelli che lavorano mille ore al giorno, si sveglieranno e sarà dura combatterli, saranno tanti e si vedrà fuggire molti di quelli che oggi sono visti da altri che incontro ogni giorno in giro come persone riuscite, persone che hanno raggiunto il massimo traguardo della loro vita: essere il più nefando virus della società moderna.

Manhood Pro

 
Design by Free WordPress Themes | Bloggerized by Lasantha - Premium Blogger Themes | Lady Gaga, Salman Khan