venerdì 19 marzo 2010

Quanto amore per gli italiani

Domani il Popolo della Libertà scenderà in piazza per una festa di gioia e d’amore al Circo Massimo di Roma, per dimostrare al mondo intero che loro non sono contestatori come il popolo viola, non creano problemi. Loro sono il Popolo della Libertà, capace di grandi slanci affettivi, di comprensione e misericordia. E per rendere tutti partecipi di questa grande festa dell’amore, Silvio ha mandato milioni di sms dicendo che li aspetta tutti a Roma domani, per renderli partecipi di tanto amore. Che tenero.
Domani La Russa perderà quel ciglio fascistoide che aveva mentre scuoteva il giornalista Carlomagno e sarà tutto amore e dolcezza. Maroni, Bossi e Calderoni stringeranno al cuore tutti gli extra-comunitari che abbiano un regolare permesso di soggiorno. Saranno tutti lì a dire stronz… pardon, a dire tante cose belle, ad ascoltare e raccogliere a bocca aperta tutti i fiori di verità che usciranno dalle labbra del Premier.
Si abbracceranno, si sorrideranno, si ameranno come pargoli.
I politici dimostreranno alla nazione intera quanto amore, quanta tenerezza, quanto interesse, quanta comprensione hanno per gli italiani. Quelli che votano Pdl.
Forse, di fronte a tanta tenerezza, qualcuno che aveva deciso di votare contro sarà talmente coinvolto in quella spirale d’amore che ci ripenserà e voterà Pdl.
Gli altri italiani, quelli che pensano e fanno domande indiscrete, quelli che vogliono sapere perché tantissime persone si trovano oggi senza lavoro e perché tantissimi giovani non intravedono un futuro, quelli che lottano per la pluralità dell’informazione e per una giustizia che sia giustizia, quelli a cui piace ascoltare Santoro, quelli no, non sono italiani. Sono semplicemente dei “comunisti”. Il peggio degli uomini, il peggio di tutta la società e che vanno schiacciati, zittiti, annullati. In ogni società che si rispetti, c’è sempre una categoria di “cattivi” responsabili per tutto il male del mondo. In Italia abbiamo i “comunisti”, che come dinosauri, sono stati riscoperti da Silvio, visto che erano scomparsi da decenni. Sono loro che attentano all’incolumità di questo governo, tramando e ordendo continue congiure in ogni luogo. Persino ai piani alti della Rai.
Proprio perché così cattivi, non può esserci amore per loro. Quello va rivolto solo ai buoni. A Bonaiuti, Feltri, Minzolini, Vespa, Bondi e compagnia.
Com’è facile amare quelli che ci amano! Peccato che una delle tante verità evangeliche dice di amare i propri nemici e porgere la guancia destra a chi ci percuote la sinistra.
La sinistra… che parola orribile!
Tutti di sinistra, persino i giudici. Quelle maledette toghe rosse che anche quando vanno a cagare, cagano rosso. Che vanno ad indagare dove non dovrebbero e intercettano ciò che non dovrebbero. E così tutta la merda che per mesi, per anni è stata nascosta, viene a galla per sommergere le povere vittime della sinistra: il povero Berlusconi e i suoi stipendiati che si lamentano continuamente di come certe azioni siano venute fuori. Non delle azioni stesse. Non sia mai.
Che bella festa sarà quella di domani. Andrei volentieri pure io. Anch’io ho tanto amore dentro di me da manifestare. Non per il Popolo della Libertà, ma per la Libertà del Popolo
Penso sia la stessa cosa. O no?....
 
Pimpa

 
Design by Free WordPress Themes | Bloggerized by Lasantha - Premium Blogger Themes | Lady Gaga, Salman Khan