mercoledì 28 aprile 2010

Dichiarazione ex Ass. De Risi

“La fine dell’amministrazione Mannillo è un passaggio difficile per tutti, ma non è con le offese gratuite e spesso di bassa lega che si fanno capire ai cittadini le ragioni di una scelta che rappresenta soprattutto il fallimento dell’ormai ex primo cittadino”. A parlare è l’ex assessore, Luigi De Risi. “E’ facile pensare, come fa Mannillo, di essere vittime dell’ingiustizia e della cattiveria altrui. La verità è che l’ex sindaco dovrebbe assumersi la responsabilità di aver disgregato la propria maggioranza. Se siamo arrivati alle dimissioni è perché Mannillo non voleva fare gioco di squadra, anzi preferiva giocare con una squadra diversa. Infatti, con il tempo è diventato sempre più chiaro che il suo obiettivo era quello di servirsi della posizione di rilievo, ottenuta principalmente con i voti del centrodestra, per diventare il leader di un nuovo centrosinistra. Per questo- sottolinea De Risi- non ha mai interrotto il dialogo con i rappresentanti del centrosinistra che lo hanno preceduto.

Inutile dire-conclude l’ex assessore- che, quando un sindaco si dimette, sarebbe opportuno il silenzio amministrativo. Mannillo, invece, anche dopo le sue dimissioni, ha continuato a produrre atti, deleghe, nomine, segno inequivocabile di un attaccamento smodato alla poltrona”.

(Inviato dall' Ufficio Stampa di Massimo Grimaldi)

 
Design by Free WordPress Themes | Bloggerized by Lasantha - Premium Blogger Themes | Lady Gaga, Salman Khan