martedì 27 aprile 2010

Lettera ai politici dissidenti

Poco cari politici dissidenti,
ho scritto sempre post molto obiettivi nei confronti dell’amministrazione e vorrei  continuare a farlo, anche se qualcuno di voi mi potrà accusare di essere di parte.
Essendo casanovese, nella vostra ottica campanilistica sono di parte, ma non mi interessa più di tanto. Se così volete credere, si, sono e voglio essere di parte perché non posso tollerare che gli elettori carinolesi vengano trattati come zerbini da politicanti sconsiderati e vengano dette bugie su persone che stimo e conosco da sempre... E allora sarò di parte!

Conosco Gennaro e conosco Mattia da una vita. Conosco i loro difetti e i loro pregi così come ne conosco la sensibilità e l’amore per il territorio; soprattutto conosco la loro onestà, per cui questa volta non tollero le vostre bugie.

Io non so che cosa vi sia  andato storto, ma mi sembra che le accuse che vengono mosse al sindaco, ossia i 20 mila euro per le piante di ulivo e i presunti lavori fatti solo a Casanova su cui ci sarebbe molto da ribattere, e altre simili cose, siano delle scuse molto infantili che mai mi sarei aspettato sulla bocca di persona come voi. Sono chiaramente puerili manovre per spostare l’asse politico da qualche altra parte, e sappiamo bene chi è il regista di questa sceneggiata. Gli elettori non sono stupidi, anche se voi pensate di poterli manovrare a vostro piacimento. Tuttavia, non sto qui a discute di queste cose. 

Dalle pagine di questo blog mi faccio portatore del diffusissimo sentimento di disgusto dei cittadini e voglio farvi pervenire un messaggio molto chiaro: i cittadini  sono stufi, letteralmente stufi dei comportamenti opportunistici e infantili della sua classe politica che blocca qualsiasi passo in avanti per fini personali. I cittadini carinolesi ESIGONO il vostro rispetto.  Chi viene votato dal popolo ha il DOVERE di agire per il popolo, non di pensare solo alle proprie posizioni. Ma questo non viene mai fatto perché manca in voi la responsabilità e l’onestà  verso il cittadino. Manca in voi la maturità di occuparsi della cosa pubblica. Siete e rimanete dei bambini viziati, abituati ad avere tutto, che assolutamente non sanno occuparsi degli altri.

Noi elettori siamo letteralmente stufi di essere usati, sfruttati a vostro piacimento e poi messi da parte alla prima occasione. Siamo letteralmente stufi di vedere che i nostri voti, dati con una speranza di positività per tutta la comunità carinolese, si trasformano poi in boomerang contro di noi per colpa della vostra irresponsabilità.

Ora, siccome siete stati eletti con i nostri voti e siete, bene o male, i nostri rappresentanti, PRETENDIAMO, e ribadisco pretendiamo, un incontro pubblico per ascoltare i motivi del vostro comportamento, come si conviene tra persone civili. Basta con le cose sussurrate sottovoce alle spalle: vogliamo  sentirvi forte e chiaro, guardarvi negli occhi e capire fin dove arriva la vostra onestà o la vostra ipocrisia. E vogliamo che siate presenti TUTTI: De Risi, Del Prete, Di Francesco, Russo e, perché no, anche Nardelli, Micillo e il puparo Grimaldi. E’ un atto che DOVETE alla cittadinanza e non pensate, vigliaccamente. di farla franca. Se negate ai cittadini la possibilità di sapere, sottraendovi a uno spiacevole confronto, non pensate neanche lontanamente di presentarvi a casa dei cittadini a chiedere un voto per eventuali prossime elezioni. Specialmente  a Casanova.

Invito i cittadini  carinolesi ad aderire a questa lettera inviando un commento di adesione.
Con molto malumore vi saluto e aspetto la vostra decisione.

Un  elettore  molto sdegnato

 
Design by Free WordPress Themes | Bloggerized by Lasantha - Premium Blogger Themes | Lady Gaga, Salman Khan