domenica 2 maggio 2010

Risposta (e domande) all' ex assessore Russo

Qualche ora fa, sbirciando in quella “Jungla” che è il sito Carinola.net, curato peraltro da quel bontempone dell’Avv. Ceraldi un po’ come Santoro conduce Annozero e vale a dire facendo passare solo ed esclusivamente ciò che risponde alla sua linea politico-editoriale, mi sono imbattuto in un articolo dell’ex assessore Russo. Avendomi quest’ultimo suscitato qualche perplessità, oltre al desiderio di ricevere alcuni chiarimenti rispetto a determinate questioni importanti, ho pensato di scrivere un commento all’articolo (per niente offensivo o calunnioso) che però il nostro Sant’Oro carinolese non ha voluto pubblicare giudicandolo allusivo, ingiurioso e pieno di imbecillità. Da qui la decisione di riportare il commento , o meglio le mie domande e le mie incertezze, nel sito del Quiquirì, per verificare, ove fosse possibile, se qualche anima buona possa riusci re a darmi delucidazioni.
Ringraziando sin d’ora gli amministratori del Blog per l’ospitalità e lo spazio che vorranno concedermi, qui di seguito propongo il mio intervento-commento all’articolo a firma dell’ex Assessore Russo apparso sul sito Carinola.net e inspiegabilmente censurato dal suo responsabile Avv. Ceraldi.

L' ex Assessore Russo, abituato a ribaltoni e scioglimenti, non fosse altro per averli vissuti in prima persona, deve spiegarci alcune cose che omette di riferire e non so quanto casualmente. Vengo ai punti. Chi potrebbe credere che il Caposettore Marrese, nei cui confronti il Nostro ribadisce stima e fiducia (solo per questo meriterebbe pesanti invettive) sia stato scelto dal Sindaco Mannillo e non da lui, come invece è stato? Tutti sanno che la nomina del geom Pietro Marrese è servita per creare un ponte di collegamento con settori dell' opposizione che, guarda caso, sono gli stessi che hanno con lui, succesivamente, sottoscritto il più ignobile atto della vita politica della comunità carinolese : le dimissioni cumulative innanzi al Notaio ! Per ciò che riguarda la rimozione dei rifiuti dalla base militare della Selleccola va ricordato che, a quanto mi consta, l' Assessore all' ecologia, Luigi De Risi, prossimo candidato Sindaco in quota Grimaldi, non ha mosso un solo dito per arrivare al raggiungimento dell' obiettivo. Del resto non avrebbe potuto essendosi pronunciato favorevolmente, a suo tempo, per l' allocazione delle ecoballe in quel sito. Mi risulta invece che il Sindaco e rappresentanti in Giunta e Consiglio della frazione Casanova, abbiano lavorato non poco per mantenere un preciso impegno elettorale, quale appunto la rimozione dei rifiuti dall' area in questione. Quanto alla ditta che ha realizzato il lavoro, su cui il Russo si sofferma con odiosa malizia, posso solo dire di aver notato, non unico, il titolare del la stessa in prima fila alla festa dell' on. Grimaldi a Nocelleto, segno inequivocabile di un reciproco rapporto di stima (detto senza ironia). Per quanto attiene invece le professionalità locali mi piacerebbe sapere dal Russo se considera locale e quali vantaggi abbia portato a Carinola l' ing. Perillo, forse suggerito da ex impiegati del Comune di Sessa Aurunca di cui l' ex Assessore sembra fidarsi molto, ovviamente per la conoscenza da parte di questi del diritto amministrativo. Infine il vecchio Russo dovrebbe dire ancora alla comunità carinolese se risponde al vero che, per sua precisa responsabilita, il Comune di Carinola dovrà pagare ingenti parcelle ad Avvocati penalisti i quali, difensori di soggetti da lui denunciati (tra questi De Risi), hanno vinto cause importanti smontando uno dei tanti teoremi creati dal Nostro senza sapere poi dimostrarlo. Chiudo chiedendo all' Assessore e ai suoi amici socialisti (geneticamente incli ni a ribaltini e scioglimenti) di fare un pò di luce sulla 167..che non è propriamente l'ultimo modello sfornato dall' Alfa Romeo. Su questo punto, credetemi, non basterebbero tutte le lampade della SAcom e forse nemmeno quelle che fanno di Parigi la "Ville Lumiere"!!!!!!

Un caro saluto.

Vincenzo Di Donato

per comodità, riportiamo l'articolo a cui il post fa riferimento, a firma di Antonio Russo - diritti riservati di Carinola.net 

UNA LANTERNA PER MANNILLO
Mi sono abituato alle cadute di stile dell'ex Sindaco Mannillo. Sono preparato e quindi sorvolerò sulle calunnie e sulle offese gratuite del sig Mannillo, al quale , però,  impedirò di alimentare la cultura dell’inganno e del sospetto, non foss’ altro per impedire che i miei concittadini siano presi in giro.
Con riferimento, pertanto, alle affermazioni fatte in conferenza stampa e riportate da carinola.net dico che IO NON HO MAI MENTITO, perciò rispedisco al mittente le accuse punto per punto accendendo la lanterna su alcuni episodi :
1- Le gare d’appalto sono espletate dal dirigente dell’ufficio al quale io non ho mai segnalato ditte o tecnici. Al responsabile dell’ufficio, tra l’altro nominato dal sindaco Mannillo e non dal sottoscritto, va la mia incondizionata stima e fiducia per il lavoro svolto. Le gare d’appalto non sono state mai un mio pallino, tant’è vero che in ossequio agli impegni assunti in campagna elettorale (parlavamo di discontinuità e di cambiamento) ho dovuto sudare le proverbiali sette camicie per avere la discontinuità nel settore lavori pubblici senza pormi l'obiettivo di scegliere i sostituti. Inoltre tu sai che la mia azione è stata determinante per la sottoscrizione del protocollo di legalità e per l’adesione alla stazione unica appaltante, rinunciando così di fatto alla gestione degli appalti per importi superiori ai 250.000,00 euro e  agli affidamenti delle forniture e servizi per importi superiori ai 50.000,00 euro.
2- Terremoto, altre bugie. Il geometra De Francesco non è stato revocato, aveva un incarico quinquennale scaduto ad agosto 2009. In questi 5 anni sono state liquidate solo tre pratiche, oltre alle spettanze del tecnico stesso. Invito il sig Mannillo a smentirmi ed eventualmente fare i nomi dei fortunati, nomi che io non farò, se non sarò costretto, perché non vanno mai confusi i rapporti personali con quelli politici. In data 27/11/2009 il dirigente conferiva lo stesso  incarico allo studio Martullo, visto l’elenco dei professionisti di fiducia. Pure questa scelta non da me suggerita, ma da apprezzare e da condividere perché in sintonia con gli impegni assunti in campagna elettorale con la cittadinanza (Parlavamo di professionalità e territorialità te ne ricordi?). Quindi, come vede, sig Mannillo, nessun capriccio ma, mi consenta, lealtà nei confronti degli elettori, imparzialità e trasparenza nei confronti dei nostri concittadini danneggiati dagli eventi sismici.
3- Il PUC, altre bugie. Che c’entra con i ritardi l’ing. Martullo? Ma del resto cosa c’era da aspettarsi da coloro che circa 15 anni fa affossarono le varianti al PRG e non sono andati mai al di là delle promesse fatte in campagna elettorale di definire la vicenda PUC? Adesso ho capito il perchè non si riusciva mai a riunirsi, nonostante l'impegno da me profuso. Il problema lo risolveremo nel prossimo futuro senza di te grazie al contributo che certamente ci daranno i nostri concittadini.
4- Il cimitero, altre bugie. Come avrei potuto rallentare l’iter di annullamento del contratto senza competenze specifiche?  Il sig Mannillo dimentica che circa un anno fa ha scorporato la delega al cimitero dai lavori pubblici sottraendomela e  conferendola ad altri. Come si può parlare di revoca del contratto per il cimitero e proporre un affidamento diretto alla stessa ditta di lavori per 377.000,00 euro per l’ampliamento dell’impianto della pubblica illuminazione, invocando il diritto di privativa contemplato in un vecchio contratto di finanza di progetto? Altro che invitare più ditte alle gare.
5- Sulla piazza parcheggio a Nocelleto, il sig. Mannillo farebbe meglio a stare zitto. Io non parlerò, sarei ingeneroso nei confronti di tutti quanti quelli che hanno contribuito alla realizzazione mancando di rispetto a coloro tra essi che non ci sono più. A me interessa solo che sia fruibile al più presto da miei concittadini ai quali andrebbe chiesto scusa per il ritardo.
6- Dove il sig Mannillo si è superato è quando ha parlato dei commissariamenti del comune di Carinola. Sul primo, il tempo, i fatti, i provvedimenti della magistratura  e gli elettori hanno dimostrato che si è trattato di un atto di grande ingiustizia. Sul secondo,invece, farebbe bene a chiedersi come mai sette consiglieri su undici della sua maggioranza, di cui quattro assessori rassegnano le dimissioni. Se ci riflettesse un po’ chiederebbe scusa a noi e a tutti i cittadini.
Infine, non per ritornare alle accuse rivoltemi circa le ditte invitate alle gare ma mi piacerebbe sapere dal sig. Mannillo il procedimento (procedura di gara, ditte invitate etc.) adottato per la bonifica del sito di stoccaggio in località Selleccola e, ovviamente, quanto è costato all’ente.

 
Design by Free WordPress Themes | Bloggerized by Lasantha - Premium Blogger Themes | Lady Gaga, Salman Khan