lunedì 31 gennaio 2011

La pseudo emancipazione carinolese


La grande emancipazione culturale che trapela dai commenti del post precedente mi fa inorridire: difesa  incondizionata del Berluska, offese ai presunti comunisti e a tutti coloro che dicono una parola di schietta obiettività contro il nostro Premier, e pretesa di ragionare con la propria testa... Con la propria testa? Mah! Questa è proprio grossa!
Avere una testa e ragionare con essa, per me significa non allinearsi con nessuno se non con se stessi.  Sentirsi vicino ad un certo partito politico o a una persona non significa pensarla come la pensa il Partito o quella persona, ma è il Partito che la pensa come me e con me condivide aspettative, aspirazioni e altro.
Chi sono i nuovi “emancipati” di questo Comune? Ce ne sono tantissimi a quanto pare,  e tutti tendono verso la stessa direzione: non a destra, che sarebbe la cosa più normale e accettabile, ma verso il basso. Molto in basso. Tanto in basso da giustificare le porcate di un porco, legittimandole a discapito di qualsiasi prova contraria e facendolo passare per una povera vittima del sistema giudiziario.
Siete diventati tutti porci come lui? Vi sta bene come Premier un corruttore di minorenni, un bugiardo, uno psicolabile, un opportunista che ha a cuore solo la salvaguardia dei propri interessi e non quello di milioni di italiani? Che cosa ha dato questa persona al popolo italiano in fatto di benessere sociale, economico e culturale? Niente. Quale messaggio ha fatto passare tra le nuove generazioni?

Uno solo e ve lo dico io quale: venditi e otterrai.
E così ci troviamo una maggioranza di venduti. Vi sta bene tutto questo? A quanto pare si. Allora vi dico che mi fate un po’ schifo perché, per allinearvi con un uomo idolo, rinnegate tutti i valori dei vostri genitori, dei vostri nonni, del carinolese tutto: l’onestà, la dignità, l’operosità e i sani valori della cristianità. Mi dispiace amici, ma non siete degni di chiamarvi carinolesi perché non avete più nulla di quello che distingueva il vero carinolese onesto.
Ve lo ricordate Monsignor Nogaro, il nostro ex Vescovo che era sempre in prima linea nelle battaglie sociali e nella difesa dei più deboli? Ebbene vi consiglio di leggere questo suo articolo. Forse vi chiarirà le idee.

Accettare i non-valori che ci propone il Premier significa sputare in faccia a tutto ciò che è legale ed onesto, a tutto ciò che da dignità all’uomo. E per favore, non lo fate passare per la povera vittima: è solo un gran farabutto opportunista. Le vittime siete voi e non ve ne accorgete.

Ma non mi fate per niente pena. Tutto sommato, Berlusconi è il capo di governo che vi meritate

N. R.


 
Design by Free WordPress Themes | Bloggerized by Lasantha - Premium Blogger Themes | Lady Gaga, Salman Khan