venerdì 7 gennaio 2011

Pettegolezzi

Sembra che finalmente si sia arrivati ad un accordo. Dopo varie cene e cenette a luci basse e finestre chiuse in quel di Santa Croce e di Nocelleto, il dott. De Risi ha ceduto alle lusinghe dell’on Grimaldi, accettando di candidarsi a sindaco alle prossime elezione. In cambio della sua disponibilità, avrà la promozione a Primario di Cardiologia nell’ospedale di Piedimonte Matese, dove già lavora da anni. Gli sono stati assicurati 2000 voti a Nocelleto e dintorni, con buone possibilità di essere quindi il prossimo sindaco di Carinola.

Ma in politica, si sa, non si fa nulla per nulla e allora, qual è il tornaconto per Grimaldi? Perché un tornaconto c’è, è inutile negarlo. Ebbene, De Risi sarà solo un sindaco di facciata, ma chi realmente amministrerà il Comune sarà il nostro onorevole o chi per lui.

L’uomo libero e indipendente non si è smentito. E’ libero di fare quello gli piace, anche di fare il pupazzo in mani poco affidabili. L’importante è ottenere ciò che si vuole e al prezzo che si reputa giusto.

Al nostro eroe, più che il benessere dei cittadini, la legalità, la salvaguardia ambientale, il rilancio del territorio, interessa soddisfare le sue ambizioni personali e professionali e le sue tasche: se il Comune cadrà nelle mani sbagliate, non credo ci sarà tutto questo e non credo si potrà più sperare in una ripresa economica onesta.

L’altra parte, quella del vecchio barone Di Biasio, conta in un rilancio del PD attraverso il lancio di gentili pulzelle ben determinate ad essere protagoniste e non più comparse.

Bah! Pettegolezzi di palazzo? Staremo a vedere. Mancano pochi mesi alle elezioni e già si respira aria di battaglia su tutti i fronti. Aria fetida.

Di una cosa sono sicuro: si prospetta una gara all’ultimo colpo e molti cadranno feriti.

A meno che……

ID

 
Design by Free WordPress Themes | Bloggerized by Lasantha - Premium Blogger Themes | Lady Gaga, Salman Khan