venerdì 25 febbraio 2011

Zitti zitti… quatti, quatti

Ogni riferimento ai ratti è puramente causale
La popolarità cede, la credibilità pure dei super-big-sparaball- Politici italiani. Da noi il quadro non è così diverso. Forse, addirittura più pietoso. Calcoli notturni di anime dannate, ininterrotte strategie quotidiane, accordi qua, accordi là, accordi anche lì. Cose da far rabbrividire, perché in ordine di cose il progetto da presentare ai carinolesi è l’ultimo pensiero. Per essere generosi. Anzi ci sono soluzioni più semplici: il copia & incolla. Basterà prendere i tanti punti non realizzati e ripresentarli, come se prima ci fossero stati gli alieni sul Comune. E poi attaccarsi sui cimiteri, sull’Ufficio tecnico, sui Vigilini, spaventare un pò la gente col solito metodo, così in voga nelle tormentate campagne elettorali: voce grossa, carota e bastone.


Per ora, di accordi in giro ce ne sono parecchi, ma le alleanze non si sono ancora del tutto determinate. Poche sere fa a Nocelleto mancava poco che qualcuno volasse dalla finestra. Da quanto si è capito – Pd, Verdi, Psi, Udc e Pdl (questi assenti) - dovevano decidere qualcosa, sembra i nomi di un nucleo, per conto di tutte le forze politiche, che avrebbe stabilito i nomi dei candidati sindaci, e altre cose. Insomma, un passaggio democratico. Il Verdone Razzino pensa invece di fare una mossa a sorpresa. Propone i due candidati sindaci che secondo lui andrebbero bene, ossia Pasquale Galdieri e Antonella Migliozzi. Un secondo dopo e Pasquale di Biasio mette le ali e si spara a tutta birra dalla porta del circolo del Pd. Ha fatto il giro del Comune urlando - proprio come un film di Fantozzi- per scaricare la bile, per poi ritornare. Il motivo? Troppo semplice. Si è rotta qualche uova nel paniere, ma non tutto è perso per fare una frittata. Nei Dieci invece - etichetta quasi mitologica vista l’età- la situazione è altrettanto comica, perché questi pensando di andarsene tutti a casa, ora devono pensare a come ritornare in Comune. E così si scervellano. Pure qui il sindaco lo vogliono fare in troppi, dimenticando che cosa sono stati, quante cose non hanno fatto e soprattutto quale serissimo progetto servirebbe per Carinola. Gennaro Mannillo? Ne sta studiando un'altra, scoprendo sempre più il meraviglioso mondo dei blog. E allora? Mandarli tutti quanti in vacanza a Honululu, sarebbe un’ultima spesa ma sicuramente salvifica. La verità? Serve una seria alternativa, la gente ci crede, i giovani pure. Don Paolo Marotta, parroco di san Donato e Ventaroli, lancia una provocazione che sta facendo rumore: “scendere in campo quando si è totalmente liberi da qualsiasi interesse privato e pubblico, quando sei chiamato a fare delle scelte o prendere decisioni e le fai e basta, senza chiederti se i tuoi amici trarranno qualcosa di buono, senza paura di chi ti potrebbe creare difficoltà o addirittura minacciarti”. Succederà qualcosa di nuovo?


Jhon alla Mano

 
Design by Free WordPress Themes | Bloggerized by Lasantha - Premium Blogger Themes | Lady Gaga, Salman Khan