domenica 4 settembre 2011

Cambiamenti per i commenti ai post



---------------------------------------------------------

Il Quiquirì è stato fino ad oggi un contenitore di opinioni e di idee, ma troppo spesso anche di screzi personali, di balordi e di tifosi, i quali con una mano condannano la "fogna dell'anonimato" mentre con l'altra calunniano e offendono le altre persone, sistematicamente in modo anonimo. 

La posizione del Quiquirì sulla legittimità o meno dell'anonimato è stata fino ad oggi chiaramente impostata sulla scelta di permetterlo. Ciò non perchè, come alcuni sostengono, si voglia permettere alle persone di tirare la pietra e nascondere la mano, ma per una semplice ragione: l'impossibilità di verificare la reale identità delle persone su internet. La sostituzione di persona, che è ben più grave dell'anonimato, continua a verificarsi su altri siti del carinolese e la nostra scelta è sempre stata quella di non rischiare di ricadere nello stesso grave errore. 

Recentemente, la diffusione massiva dei social network e in particolare di Facebook ci ha spinto a sfruttare l' esistenza di un numero sempre più alto di identità virtuali, che possono essere considerate abbastanza "sicure", e integrarle con il nostro sistema di commenti. Finalmente siamo riusciti a trovare una soluzione tecnica, che abbiamo messo on-line. 

Sono quindi aboliti i commenti anonimi. Si potrà continuare ad inviare post anonimi attraverso il nostro modulo SCRIVI, ma i commenti ai post dovranno essere fatti attraverso l'accesso ad uno a scelta tra Facebook, Twitter, Intensedebate, Wordpress o OpenID. Per qualunque domanda tecnica relativa all'utilizzo di questi networks scriveteci pure un'email all'indirizzo redazione@ilquiquiri.com.

Ovviamente assieme all'anonimato abbiamo eliminato anche la moderazione dei commenti: ognuno si prende la piena responsabilità di ciò che scrive. 



Nucleo Base


---------------------------------------------------------


 
Design by Free WordPress Themes | Bloggerized by Lasantha - Premium Blogger Themes | Lady Gaga, Salman Khan