domenica 4 novembre 2012

Bugiardi come sempre

Foto "rubata" alla pagina fb di Marian Pricopie
“In alcuni casi, infatti, il recapito finale di alcuni alvei naturali coincide e/o si interseca direttamente con la sede viaria, divenendo di fatto veri e propri alvei strada. 
L’UTC fa rilevare e sottolinea che tale situazione si è consolidata negli ultimi cinquecento anni e non dipende da questa Amministrazione né dalle ultime”
. (clicca qui per leggere il documento )

Queste sono alcune delle frasi che si possono leggere nel documento sottoscritto dai geologi della protezione civile regionale, dall’arch. Claudio Fiorillo, responsabile UTC del Comune di Carinola, settore Lavori Pubblici, dal luogotenente dei vigili urbani Nicola Di Biasio e dal  maresciallo Flavio Fiorillo (tutti titolati questi nostri vigili, mica fessi qualsiasi!). Quello che mi fa veramente ridere in una perizia tecnica che dovrebbe essere molto seria, soprattutto dopo un caso di emergenza come quello che abbiamo avuto, è quella seconda frase: L’UTC fa rilevare e sottolinea che tale situazione si è consolidata negli ultimi cinquecento anni e non dipende da questa Amministrazione né dalle ultime. Traduco: non abbiamo colpa noi se è successo quel che è successo; prendetevela con qualcun altro!
E siccome non possiamo andare a prendercela con chi non c’è più da qualche secolo, la cosa finisce qui.

Pensano loro!

Questa giustificazione puerile, infantile, di chi ha paura di essere sorpreso con le mani nel barattolo delle caramelle, fa ancora più rabbia. E’ una delle bugie più eclatanti che siano mai state dette!
Lo scempio ambientale e idrogeologico più disastroso è stato compiuto dagli anni 70 inoltrati in avanti e di questo ne sono più che sicuro.  Spiego subito il perché. 

Quando sono partito per lavoro nel 1974 per altre destinazioni, tutto era ancora in sintonia con la natura. Il ponte della Grangelsa era intatto nella sua immensa arcata, il ruscello scorreva tranquillo nel suo alveo e,  attraversando un sentiero sterrato che ora è diventato Via del Popolo,  si immetteva sotto l’altro ponte, passando accanto all’edicola di S. Lucia. Il lavatoio era ancora là e usato dalle donne e il canale che scendeva dalla Grangelsa era ancora abbastanza ampio e non intubato. Quando dopo qualche anno (pochi) sono ritornato, tutto era stato stravolto: il lavatoio era scomparso (sigh!), il ruscello non scorreva più all’aperto, ma in un alveo sotterraneo, il ponte era stato sigillato come una tomba, il canale declassato a fosso. Fontana vecchia, con il suo terreno battuto pieno di felci bellissime, di rane gracidanti, di sassi levigati era sparita per sempre. Al suo posto un masso di cemento grigio e orrido. A chi chiedevo perché avessero fatti quei lavori così orrendi, rispondeva “per risanare il luogo”. Da che cosa?.... Non ho mai capito questa concezione di “risanamento”, quel distruggere tutto ciò che è naturalmente bello per dare il posto al bruttissimo e informe cemento. C’era sicuramente un modo migliore di risanare, rispettando l’ambiente naturale, valorizzandolo, ma evidentemente c’era qualcuno da accontentare, un appalto da dare. 

Le amministrazioni successive non sono state da meno: nessuna ha riparato i mali delle precedenti amministrazioni, dimostrando così un’attenzione particolare per l’ambiente e la natura, ma tutte hanno peggiorato la situazione, risolvendo qualsiasi cosa con il cemento. Restringendo, rimpicciolendo, ricoprendo, facendo sparire. Forse qualche amministrazione ci ha provato a fare qualcosa di buono, ma voracissimi oppositori non gli hanno lasciato fare un bel niente.
E ora come si permettono di asserire queste cose in un documento ufficiale? Ancora una volta lo dico io il perché: perché sono tutti colpevoli, tutti filo-governativi, tutti hanno preso o ottenuto qualcosa dalle amministrazioni e difendere il malfatto è il minimo che possono fare. 
Ma a chi la danno da bere?

pensionato deluso

clicca qui per leggere il documento 

Foto di Marian Pricopie

Foto di Marian Pricopie

 
Design by Free WordPress Themes | Bloggerized by Lasantha - Premium Blogger Themes | Lady Gaga, Salman Khan