sabato 10 novembre 2012

Caccia al tesoro comunale: chi l’ha visto?


A chi ha partecipato all’ultima seduta del Consiglio Comunale si sono rizzati i capelli in testa per le cose che sono state dette. 
Iniziamo con il dire che costerà tutto di più, dalla mensa scolastica al trasporto per gli alunni delle medie, alla munnezza sino ad avere un tetto sulla testa.  L’amministrazione ha aumentato tutto, l’unica cosa che è stata abbassata è la tosap, la tassa di occupazione del suolo pubblico. 
E’ scattato l’innalzamento dell’aliquota IMU per le cosiddette “seconde case” dalla quota base dello 0,76 per mille allo 0,96 per mille, mentre per i terreni edificabili si è passati, applicando l’aumento massimo che la Legge consentiva,  dallo 0,76 per mille addirittura all’ 1,06 per mille. Ah… dimenticavo la SACOM non se ne va per il momento. E’ inadempiente lo ha detto lo stesso Giggino, ma per ora rimane lì. 

La notizia più spaventosa deve ancora arrivare, il Comune paga oltre 500.000 euro di interessi annui per soldi che non si sa che fine abbiano fatto. Potrebbero essere soldi ritornati alla regione perché non sono stati presentati i progetti nei termini di legge; esistono infatti dei progetti (riqualificazione piazza parcheggio di Casale, Serbatoio Croce, Palazzetto dello Sport di Nocelleto, Circumvallazione di Casanova, Campetti di Casale) di opere pubbliche su cui abbiamo chiesto ed ottenuto mutui dalla Cassa Depositi e Prestiti ed ora paghiamo le rate per la quota capitale e per gli interessi che ammontano a 500.000 mila euro annui.

 Tali mutui, tra l’altro, assistiti da finanziamenti Regionali ottenuti dalle amministrazioni comunali precedenti (in pratica la Regione ci rimborserebbe le rate man mano che le paghiamo alla Cassa Depositi e Prestiti) potrebbero essere revocati come già è accaduto per la piazza parcheggio di Casale, poichè le opere non vengono realizzate.
 E intanto, siccome i soldi sono stati stanziati e arrivati a destinazione, gli interessi bisogna pagarli! E noi cittadini carinolesi ci troviamo ad avere sul groppone una somma enorme da restituire per dei servizi che non sono mai stati fatti!

Ecco come si amministra in questo Comune!

Che fine hanno fatto questi soldi? Dove sono andati a finire?
Chicca delle chicche dell’ultimo consiglio è la relazione del bilancio nella quale si legge “Il livello di istruzione popolare non è del tutto soddisfacente a causa del modesto numero di giovani che scelgono di continuare gli studi universitari”.

Avete capito bene “ il livello di istruzione popolare non è del tutto soddisfacente…” questo è quanto sostiene il fior fiore della cultura carinolese: Luigi De Risi, Rosa Di Maio, Antonio Nardelli, Antonio Russo, Luigi Verrengia, Antimo Marrese, Maria D’Angelo, Giuseppe Del Prete e Francesco Di Spirito. 
Cari amministratori invece di giocare a chi indossa la fascia compratevi un zappa e andate a zappare che state sottraendo braccia all’agricoltura.

Frank Stein

 
Design by Free WordPress Themes | Bloggerized by Lasantha - Premium Blogger Themes | Lady Gaga, Salman Khan