domenica 7 aprile 2013

Il giorno degli sciacalli


Col termine sciacallo si indica una persona o un gruppo di persone che ricavano un vantaggio dalle disgrazie altrui. Sciacallo è anche chi prendendo spunto da una disgrazia getta discredito sulla vittima della stessa. In questi giorni abbiamo assistito alla dimostrazione pratica di questa definizione. Tutta la comunità casanovese e  falcianese è stata sconvolta  da un lutto che ha colpito due famiglie.  La tragedia così incredibile come si è svolta ma nel contempo tanto reale e dolorosa ha avuto la commossa pertecipazione  e la solidarietà di tutta la cittadinanza nei confronti delle vittime. L'incidente automobilistico che ha falciato la giovane vita di Epifanio e ha comportato un forte shock per la signora al volante dell'auto è ancora negli occhi e sulla bocca di tutti. Si è commentato allo stesso modo, un destino infame che ha colpito due persone prendendo la vita di una e buttando nella depressione l'altra. Questi sono stati i commenti di chiunque sia venuto a conoscenza della tragedia ed anche dei giornali. 
Anche  un giornale che tratta la cronaca locale ha commentato la disgrazia con gli stessi termini aggiungendo dei particolari che nulla avevano da spartire con la triste vicenda. Il giornale ha rivangato fatti di quindici anni fa che avevano interessato la vittima quando era poco più di un ragazzo. Ha scavato negli archivi giudiziari  per trovare una causa penale in cui era rimasto coinvolto il giovanotto durante il servizio militare. Il poveretto fu accusato di essere l'autore dell'incendio doloso della reggia di Caserta riportando anche una condanna. Ancora peggio ha fatto un blog locale che oltre a questo incidente giudiziario è andato a scavare una vicenda che coinvolse la giovane vittima quando era un ragazzo. Questi come tutti i ragazzi ebbe una controversia col padre che non voleva compargli il motorino e minacciò di lanciarsi dal costone di una cava se non lo avesse accontentato. 

In molti sono rimasti costernati nel leggere questi particolari che non apportano nulla alla dolorosa vicenda. Chi ha scritto quegli aneddoti lo ha fatto esclusivamente per suscitare un interesse morboso sulla vita della vittima ed alimentare il pettegolezzo. Pseudo giornalisti che imitano la parte peggiore della stampa italiana: quella torbida e rivolta a stimolare gli istinti peggiori dell'animo dei lettori.  Purtroppo questa constatazione del modo di fare giornalismo più in generale porta a pensare che non si sta discutendo del giorno degli sciacalli ma del tempo degli sciacalli. Invece di avere e chiedere pietas per una povera vittima si fruga nel suo passato per generare curiosità morbose di cui non c'è alcun bisogno.

Forsyth

 
Design by Free WordPress Themes | Bloggerized by Lasantha - Premium Blogger Themes | Lady Gaga, Salman Khan